I Sogni di Peter

videodiario di andrea.prof in forma di blog

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Dove ti trovi?

Blog

Blog

Storia recente di un impianto ...”sfortunato”?!?

E-mail Stampa PDF

Nel pensare al mio intervento per l'incontro: Ca de' Testi: passato, presente e futuro di un impianto sportivo “all'avanguardia” (domenica 22 gennaio 2012, Sala Atelier), sono due le cose che spero: spero di farlo davanti ad un pubblico di sportivi più che di politici, spero che le persone presenti capiscano che la funzione dell'opposizione è quella di controllare che le cose vengano fatte bene e di cercare di intervenire quando si vedessero delle carenze nell'operato di chi amministra.

E stavolta le carenze ci sono state. Non credo sia solo un'opinione.

Innanzitutto una carenza di comunicazione: quando dall'opposizione arrivano domande legittime, chi governa deve fornire delle risposte. Questo è nei patti. Non abbiamo condotto attacchi personali: chiedere le dimissioni di un Assessore significa avere enormi dubbi sul suo operato, non necessariamente sulla sua persona! Chiedere una Commissione di Indagine significa essere preoccupati per la deriva che hanno preso gli eventi, non significa essere intrinsecamente “brutti e cattivi”!

Cercheremo quindi di ripercorrere un po' le tappe che hanno portato agli ultimi eventi, nella speranza che quelli che sono presenti in sala possano correggere, e al limite anche smentire l'idea che ci siamo fatti del modo in cui il problema è stato portato avanti.

Una precisazione su tutte: l'opposizione è contenta quando i problemi vengono risolti. E, se all'inizio della settimana scorsa la rottura del telone è stata sistemata, siamo felici. Anzi, speriamo che la nostra azione sia stata di stimolo all'efficienza dell'azione di chi ci amministra.

Iniziamo ora il nostro percorso:

  • Il 2000 è un anno chiave: si approva il progetto esecutivo per la costruzione dell'impianto, l'A.C. Calcio si trasforma in A.C.Sasso Marconi SRL per facilitare l'operazione, e si stende la convenzione trentennale che fino al 4 gennaio 2012 ha disciplinato la gestione dell'impianto. Per la realizzazione degli impianti, come da convenzione, il Comune permette al Concessionario di accedere ad un cospicuo mutuo erogato dall'Istituto per il Credito Sportivo (€ 568.100,00).
  • 2010: la ragione sociale non cambia, ma nella Società entra un nuovo Amministratore Unico. I disagi dei primi 10 anni di gestione erano già avvertibili, ma si è fatto finta di nulla: perchè? Cosa si credeva che sarebbe mutato spontaneamente, in una difficile congiuntura economica che già faceva sentire i suoi morsi? Il 21 dicembre 2009 la nuova Giunta aveva avviato un'indagine di mercato volta alla raccolta di progetti su Ca de' Testi. Sia la prima indagine, che la proroga prevista per l'1 marzo 2010 erano andate deserte: questo non era già di per sé un chiaro segno di difficoltà?
  • Il 25 gennaio 2011 Marco Veronesi, consigliere di Sasso Libera, chiede notizie relativamente a questo fatto, oltre che informazioni riguardo ad alcune voci che circolano sulla difficoltà dell'impianto. La risposta è quella che ha finito per diventare un fastidioso ritornello: “nulla di strano”, il bando ha avuto diffusione “adeguata”.
  • Il 23 maggio 2011 si svolge un Consiglio Comunale straordinario sullo sport, richiesto dai Consiglieri di opposizione il 27 di aprile. Vengono poste domande estremamente concrete, vengono date risposte estremamente vaghe (si veda il verbale sul sito del Comune). La risposta ricorrente è che va tutto bene, e che, anche dove vi possano essere dei problemi, l'Amministrazione sta già provvedendo alla loro soluzione. Ci faranno sapere...
  • 8 giugno 2011: diffida al Gestore a seguito del sollecito da parte del Credito Sportivo. Mancano € 68.836,48 di rate all'appello! Forse la nostra convinzione che ci fossero problemi seri non era completamente campata per aria! Possibile che la situazione fosse totalmente ignorata dagli Amministratori. Viene data una settimana per regolare la cosa, pena la revoca della convenzione. Vengono poi contestate le carenze di riscaldamento, la lacerazione del telone (la prima) e la costruzione di una struttura abusiva con lavelli e fuochi.
  • Il Credito sportivo dichiara decaduto il beneficio del Concessionario in data 14 giugno 2011, chiedendo al Comune il rientro, in qualità di fidejussore, dell'intera cifra di € 387.468,72
  • Il 26 luglio 2011 arriva una seconda richiesta al Comune da parte di UniCredit, che chiede al Comune di rientrare dell'importo di una seconda fidejussione deliberata dalla Giunta nel 2008 per realizzare il manto sintetico del campo all'aperto (€ 78.827,68).
  • Il 23 novembre 2011, dopo la ripresa dei lavori in Consiglio,  arriviamo alla discussione della nostra famosa Mozione, in cui chiediamo di istituire una Commissione di Inchiesta, e in cui chiediamo le dimissioni dell'Assessore. Non perchè tutto dipenda da lui: sappiamo bene che le ragioni delle difficoltà hanno radici ben più remote del suo arrivo. Ma in questo momento è lui ad avere la delega sullo sport. Ed è lui ad aver dimostrato di non voler rispettare il suo dovere di tenere informato il Consiglio sugli sviluppi del caso. Non solo la richiesta di dimissioni viene respinta (cosa prevedibile, soprattutto di questi tempi), ma anche la richiesta di formare la Commissione non è accolta. Eppure ci sembra che anche qualche altro Consigliere abbia qualche dubbio su come stanno andando le cose...
  • Nel frattempo il telone strappato viene riparato dal Concessionario, che paga solo un acconto sul lavoro, e che chiede un incontro esplicativo con il Comune, di cui abbiamo notizie dirette dal Presidente dell'SRL, durante un sopralluogo che effettuiamo sugli impianti la mattina dell'11 dicembre 2011. A questo punto posso fare un breve resoconto di quanto appreso dal soprallugo sul tema “sport su sport non paga”: bisogna affiancare agli impianti realtà più remunerative, come strutture di ristorazione o strutture che rendano l'area adatta ad ospitare manifestazioni di vario tipo. Verifichiamo anche un altra serie di condizioni che sono decisamente peggiori di qualunque nostra congettura. Nel corso dell'incontro con il Gestore, emerge una situazione debitoria più grave del previsto (Hera, UniCredit Corp, Biffi). Veniamo a sapere dal gestore che ha richiesto la rescissione consensuale della Convenzione. Verremo poi a conoscenza del fatto che, però, non viene rinnovata la copertura assicurativa, né viene pagata l'omologazione del campo di calcetto.
  • Il 12 dicembre 2011, a firma congiunta di tutti i Consiglieri di opposizione, viene depositata un'interrogazione per riassumere e chiarire alcuni termini della questione. Al momento sappiamo che durante il Consiglio del 23/01/2012 (domani) ci verrà data un'informativa sul tema degli impianti, ma temiamo che non verrà dato spazio al confronto e al dibattito, portando avanti una situazione basata sul silenzio e sulla scarsa comunicazione.
  • Il 16 dicembre 2011 si arriva ad un secondo strappo, ben più grave del primo, a seguito del quale (23 dicembre) viene notificato alla Concessionaria una diffida: 10 giorni di tempo per sistemare la cosa.
  • Il 3 gennaio 2012 il Concessionario richiede una proroga, dato il periodo festivo.
  • Il 4 gennaio, come si evince dal primo Verbale di Giunta del 2012, l'Amministrazione decide di dichiarare l'A.C. Sasso Marconi SRL decaduta dalla gestione dell'impianto, a seguito delle numerose osservazioni mosse al suo operato rimaste inascoltate negli ultimi mesi.
  • Il 5 gennaio, con l'Ordinanza n.1, il Gestore viene intimato a riconsegnare la struttura in data 10 gennaio alle ore 9.00, recuperando al massimo nei 5 giorni seguenti eventuali beni di sua proprietà posti nell'area.

E' notizia di attualità che all'inizio di questa settimana anche il secondo strappo al telone è stato riparato.

E di questo, lo ribadisco qui come ho già fatto altrove, siamo solo contenti. E speriamo che la nostra azione di controllo sia stata di stimolo alla risoluzione della questione.

Sull'aspetto gestionale, invece, temiamo che ci attenda un futuro intenso. Speriamo che l'ammissione degli errori commessi in passato aiuti la presente Amministrazione e quelle future a non cadere negli stessi inciampi.

 

Squarcio Telone 16 dicembre

 

Ultimo aggiornamento Martedì 24 Gennaio 2012 17:23

Più di 3 anni insieme

E-mail Stampa PDF

Finalmente ho trovato un atttimo per mettere a posto un po' i documenti sulle cose che abbiamo fatto in questi anni insieme.

Purtroppo non credo di aver recuperato tutto: computer diversi, mail, chiavette USB, hard disk che saltano e risorgono, e procedure di back-up lontanissime dall'effficienza non aiutano! Anzi, se avete qualcosa che non sono riuscito a recuperare, vi prego di mandarmelo così che possa completare la nostra piccola libreria di testi...

Ai testi, bisognerebbe aggiungere gli spezzoni video, le canzoni, le foto, le letture improvvisate, i temi lanciati per scherzo che ci hanno accompagnato nelle nostre chiacchierate ...ma credo che tutta questa roba si sia sedimentata in ciascuno di noi, e che non sarebbe giusto proporre il mio ricordo parziale come cronaca oggettiva di quanto ci siamo detti.

Su qualcuna delle nostre serate, ho già scritto su questo blog in passato.

Considerate questo intervento solo una piccola biblioteca di ricordi, da sfogliare qualche volta per rinfrescarsi la memoria:

ANNO 2008-2009

Tutto iniziò con San Paolo e con i nostri passaporti di viaggi.

Non credo che sia un caso che il mio viaggio insieme a voi (che viaggiavate già insieme da molto prima del mio arrivo e dell'inizio della mia collaborazione con il grande Done), sia iniziato così!

ANNO 2009-2010

Due cose importanti: la prima serata di incontro con i genitori, e l'introduzione di due simboli che ci seguono tuttora (la porta e la spada).

ANNO 2010-2011

Di quest'anno non mi è rimasto molto in termini di documentazione. Ma è stato un anno fondamentale per la crescita del nostro rapporto. Molto profondo. Tra sogni e aspirazioni, tentativi di definire il “romanzo di formazione” di ciascuno di noi (crescere / diventare grandi / diventare migliori). I maestri buoni e quelli meno buoni. Il grande tema della scelta.

Il 2011-2012 è ancora appena iniziato, con un bellissimo ritiro (tra Il grande Lebowski e una veglia estremamente suggestiva), il tema dell'indignazione e una grande Festa sotto l'Albero, ma è presto per fare archivio ...Don't Worry, Be Happy!!! :)

Buon 2012 a tutti...

Ultimo aggiornamento Lunedì 26 Dicembre 2011 13:30

Buon 2012!

E-mail Stampa PDF

Credevo che il 2011 fosse un anno quasi totalmente da buttare.

E invece, guarda quante belle cose abbiamo fatto, e quanta bella gente frequenta la mia vita!

Buon 2012 a tutti! :)

andrea.prof

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 06 Febbraio 2012 16:35

Buon Natale a tutti!!!

E-mail Stampa PDF
Per gli auguri di Natale quest'anno ho scelto di utilizzare il testo scritto per la Festa sotto l'Albero (sabato 17 dicembre) della Parrocchia di San Lorenzo.
Un esperimento per cercare di far parlare le statuine del presepio, per sentirle un po' più vicine a quello che accade nella mia testa e nel mio cuore ogni Natale.
Buona lettura, per chi ne avrà voglia.
Buon Natale, in ogni caso, a tutti!
andrea.prof

Gavri'el Arcangelo

L'abbiamo subito compreso, tra le schiere celesti: è giunto il tempo di rendere perfetta l'alleanza tra l'uomo e Dio. L'eternità deve calarsi nel tempo. Il Creatore assumere la natura della creatura per redimerla dall'antico errore.
Ambasciatore del Suo volere, mandato ad immergermi nel tempo di questi esseri imperfetti e insoddisfatti per annunciare un grande messaggio, sono apparso in sembianze umane a Re e Profeti.
Io ho fermato la mano di Abramo che stava per sacrificare il suo unico desiderato figliolo, e sempre io ho seguito la colonna del Popolo di Israele che attraversava il mare, verso la libertà e la Terra Promessa. Io ho illustrato a Daniele il senso delle sue visioni.
Ma stavolta non capisco completamente.
Sono stato mandato a parlare con una giovane donna, poco più di una bambina.
E proprio nelle sue mani è stato posto il destino dell'Alleanza.
Chissà perché l'Essere Perfetto si interessa a questi esseri tanto imperfetti... preoccupati più delle loro cose che della scintilla di divinità che è stata posta nel loro cuore. Bramosi di controllare il futuro, ma incapaci di capire il presente. Schiavi di ogni patetico potere, di ogni brezza di vento.
Perché preoccuparsi di una creatura così deludente, invece che spazzare tutto via e ricominciare da capo, con qualcosa di meglio?
Ma poi ho visto la bambina, spaventata nella sua camera.
Ho visto i suoi occhi, pieni di quell'amore che è capace di rendere divino anche un pezzo di carne.
E ho sentito la sua voce, rotta dallo stupore, ma salda nell'obbedienza, quando le ho detto quella cosa, tanto più grande di lei: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ecco concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e chiamato Figlio dell'Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine».
Un Re non avrebbe saputo chinare il suo regale capo.
Un teologo avrebbe divagato, senza probabilmente giungere ad una risposta.
Un figlio di donna non avrebbe mai avuto il coraggio di provare timore.
«Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto», mi ha detto, semplicemente.
E la Nuova Alleanza ha avuto inizio da lì.
Ecco cosa ha affidato l'Onnipotente a questa piccola creatura: la libertà di rispondere “sì” ad una richiesta d'Amore. E la sua capacità di dire “sì” ha aperto a tutti il cammino verso la Salvezza.
Ultimo aggiornamento Martedì 03 Gennaio 2012 17:40 Leggi tutto...

Sport a Sasso Marconi - Le bugie hanno le gambe corte

E-mail Stampa PDF

Dal sito del PD di Sasso Marconi leggiamo:

Con il presente comunicato, il gruppo consiliare e la coalizione “centrosinistra uniti per Sasso Marconi” esprimono un'immutata fiducia e sostegno nell'operato dell’assessore Raffaele Ammendola.
Riteniamo che l'Assessore stia operando con serietà e impegno nel rispetto del programma elettorale che stiamo realizzando come coalizione di governo della città, lavorando per realizzare gli obiettivi di mandato quali: la nuova piscina comunale in project financing, l’impegno per rinnovare gli impianti di Cà de Testi, ne sono la prova le 50000 euro stanziate a bilancio per la realizzazione di lavori di sistemazione (a cui l’ opposizione ha votato contro in piena e palese contraddizione).
Rigettiamo dunque la richiesta di dimissioni presentata dai consiglieri di minoranza in quanto mero tentativo di strumentalizzazione politica.
Riteniamo inoltre che l’assessore Ammendola abbia sempre tenuto un comportamento corretto e rispettoso nei confronti del consiglio comunale e di tutti i suoi membri nell’esercizio delle loro funzioni.
Coalizione Centrosinistra uniti per Sasso
Gruppo consigliare "Centrosinistra uniti per Sasso"

Riportiamo, invece, un’estrazione dal verbale della seduta consiliare del 19 settembre 2011 che si può leggere anche sul sito istituzionale del Comune di Sasso Marconi:

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE - N° 52 DEL 19/09/2011

Adunanza ordinaria in PRIMA convocazione
OGGETTO: VERIFICA STATO DI ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI EX ART. 193 DEL TUEL 267/2000 - SALVAGUARDIA DEGLI EQUILIBRI GENERALI DI BILANCIO - VARIAZIONE DI BILANCIO PREVISIONE 2011 E PLURIENNALE 2011/2013 MODIFICA PIANO TRIENNALE INVESTIMENTI - RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA BILANCIO PLURIENNALE E PIANO OPERE PUBBLICHE TRIENNIO 2011-2013

Salamone (PdL-Lega Nord): riguardo all’intervento sugli impianti sportivi ricorda che in occasione del consiglio sui temi dello sport il gruppo aveva segnalato l’esigenza di un intervento straordinario. La Giunta rispose che ci si sarebbe potuto limitare alla manutenzione ordinaria a carico dei gestori. Purtroppo il telone si è subito dopo rotto, quasi a smentire le ottimistiche dichiarazioni dell’assessore. Ritiene che la spesa aggiuntiva di 50.000 euro oggi proposta avrebbe potuto essere evitata con un intervento più tempestivo.

Micheletti (PdL-Lega Nord) chiede informazioni sullo stato della gestione degli impianti e critica la scelta della giunta di intervenire solo in una situazione di emergenza, attendendo la rottura del pallone per intervenire, senza programmare invece una manutenzione costante. Il gruppo è favorevole alla spesa per la qualificazione degli impianti, ma non condivide il metodo seguito.
(dichiarazione di voto - cfr consiglio straordinario del 23/5/2011 richiesto da PDL-Lega Nord su Analisi delle problematiche dello Sport Delibera di consiglio n. 35)

Palesemente strumentale e falso è affermare che abbiamo votato contro i 50.000 €, abbiamo invece votato contro a questo modo di gestire la cosa pubblica ed abbiamo addirittura dichiarato che eravamo favorevoli alla spesa!

Questa è la qualità e la sincerità degli Amministratori di CentroSinistra!

Ribadiamo che l’Assessore si dovrebbe dimettere!!

Ultimo aggiornamento Venerdì 02 Dicembre 2011 10:58

Pagina 5 di 14

You are here: Blog